CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

under 10 - 26.11.17

CLA 6982

 

Domenica 26 novembre 2017

Super 10 in Ghirada

BENETTON - MOGLIANO - VALSUGANA- VERONA - VILLORBA - FELTRE - GIPSI - RUGGERS TARVISIUM


Soffia il vento, tira la bufera...

La tappa invernale del 2^ Super 10 si è svolta domenica 26 novembre presso gli impianti della Ghirara a Treviso.
Il SUPER è torneo tra pari età organizzato in squadre diversificate per “livello di competenza”, così che ogni bambino possa confrontarsi con altri giocatori di competenze (motorie, emotive, tecniche) simili, per offrire un confronto leale ed equilibrato. Un torneo dove ciascuno abbia la possibilità di ottenere il successo fondamentale per il miglioramento della percezione di se stesso (autostima), in cui vi sia equa competizione ed eguale possibilità di crescere.
Oltre a proporre un confronto equilibrato per tutti i livelli, il SUPER aiuta anche a creare lo spirito di appartenenza in quanto tutti devono dare il meglio per far vincere la propria società, tutti fanno parte della stessa squadra, non importa il livello in cui giochi.
Infine il SUPER è anche un modo per creare legami tra società e persone, e questo spirito si è visto anche domenica quando abbiamo notato un papà accompagnare un ragazzo (non suo figlio) in infermeria perché era congelato...e rimanere in maglione sotto la pioggia per coprirlo con la propria giacca…anche questo è il SUPER.
Il nostro SUPER 10 quest'anno è iniziato già venerdì sera con la consegna delle maglie da gara da parte dei ragazzi della prima squadra, un discorso e una stretta di mano a tutti i nostri piccoli Ruggers.
Tutti i ragazzi erano presenti (salvo qualche defezione dell'ultimo momento) alle 9,45 in Ghirada pronti per affrontare una giornata che meteorologicamente (e non solo….) si presentava molto impegnativa.
Vista l'importanza dell'evento abbiamo voluto raccogliere le impressioni di più persone che hanno potuto seguire da vicino le nostre 3 squadre e che di seguito riportiamo.

 

Livello 1
Un Super 10 all'insegna del freddo, della pioggia e del fango quello disputato domenica scorsa sui campi della Ghirada a Tv.
Oltre alla Benetton i nostri Ruggers si sono confrontati con Feltre, Mogliano, Valsugana, Verona, Villorba e Prato.
Le condizioni meteo hanno messo a dura prova le capacità di resistenza di molti bambini. Le partite dovevano, infatti, essere 7 ma l'ultima non si è disputata per il ritiro di una squadra avversaria.
I nostri ragazzi, invece, bagnati ed infreddoliti si sono dimostrati tenaci.
Le partite si sono susseguite con regolarità, senza sosta, per finire in fretta ed andare il più presto possibile al caldo e all'asciutto.
Il gioco è stato impegnativo per la fatica a correre cercando di stare in piedi, per il freddo che penetra quando le divise si inzuppano d'acqua e per la pioggia che rende il pallone scivoloso e tenerlo in mano diventa un'impresa. Ma i nostri ragazzi malgrado le difficoltà hanno saputo trovare più volte il giusto ritmo di passaggi e a denti stretti hanno lottato su ogni pallone, hanno placcato e non mollato.
D'altronde, a mio avviso, anche questo è saper giocare!
E tra una vittoria ed una sconfitta finalmente arriva il fischio finale, un fischio atteso dopo aver dato tanto in campo.
Bravi Ruggers…siete dei tipi tosti !!!

 

Livello 2
Nella prima giornata davvero autunnale di pioggia insistente e aria gelata, i nostri Ruggers affrontano il Super 10 di inizio stagione divisi per competenze.
La seconda squadra, guidata da Pier Fantin, affronta e vince la partita più dura: quella con il freddo.
Tutti i ragazzi riescono a dare il loro contributo, piangendo e battendo i denti per il freddo pungente, ma senza mai abbandonare i compagni.
Un thè caldo, al massimo un breve passaggio in spogliatoio per riscaldare le ossa, e subito di nuovo in campo.
La determinazione si scontra con squadroni a volte più organizzati nel gioco e nel fisico ed infatti il campo porterà vittorie di misura, sconfitte e vittorie con molti punti di scarto, ma tutte combattute fino all'ultimo centimetro.
Resta da capire che il campo è largo e che i calci al pallone si possono dare anche a rugby, resta da fare molto lavoro sul fiato e sui ruoli, ma sulla grinta e sul senso di squadra questi ragazzi non devono più imparare nulla...da nessuno!

 

Livello 3
Condizioni climatiche avverse, pioggia battente (e insistente) vento forza 9, campi allagati e avversari pronti a tutto... niente ha impensierito la nostra piccola compagine in questo SUPER 10 della stagione 2017/18.
Abbiamo visto un gruppo compatto sempre focalizzato sull'azione. Il torneo si è aperto con una vittoria contro Valsugana che ha galvanizzato gli atleti che non hanno mai perso concentrazione e alla fine, nonostante la stanchezza hanno infilato una serie incredibile di vittorie e un pareggio. Sguardi che si cercavano, compagni sempre pronti al sostegno, un buon controllo del pallone e anche qualche azione "spettacolare" hanno fatto sobbalzare la sparuta tifoseria di genitori a bordo campo.
Il grande lavoro fatto in allenamento ha portato ad una squadra in cui tutti hanno dato contributo ad un gioco vivace e dinamico.

-
Durante la Capitan's run ci siamo detti: quale è l'obiettivo di domani? Io ho suggerito ne vinciamo almeno una... con grande gioia alcuni hanno risposto No! Ne vinciamo 3/4....
Devo dire che, nonostante la giornata che tutto era tranne quella ideale per fissare l'asticella uno scalino sopra, tutti...e sottolineo tutti, hanno fatto un passo in avanti sia individualmente che,soprattutto, come gruppo...riuscendo quasi sempre nel gioco in attacco a trovare un corale avanzamento fatto di sostegno e tenacia e ripartenze brucianti ed in difesa , pur con qualche episodio di troppo, a salvare l'inaspettato per ributtarsi a testa bassa nella mischia a caccia di quel dannato pallone “slosso”, complici un capitano più che mai ispirato ed un vice sugli scudi.
Il gruppo ha dato il meglio di sé contro degli avversari che molto spesso erano tutt'altro che remissivi costruendo nell'ultima partita col Villorba forse una delle più belle mete viste ad oggi in un 3ºlivello...i miei complimenti a tutti per la fantastica giornata baciata purtroppo non dal sole ma da grande soddisfazione personale!

Grazie a tutto lo Staff per il sostegno!

Forza Ruggers !

vai alla gallery

 

presa al volo / n°53

presa al volo / n°53

presa al volo / n°53 - 15.09.18     finalmente!   Con una cerimonia nella cittadina Inglese di RugbyPierre Villepreux è entrato, col numero 140,nella World Rugby Hall of Fame, il “pantheon” che riunisce i più grandi personaggidel Rugby di tutti i tempi.   Non c'è da esserne sorpresi, mai riconoscimento...

 

cassina week

 

 

ciproviamo 2018 2019

 

 

assemblea2018

 

 

5-x-1000