CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

under 14 - 26.05.18

DSC 1102

Sabato 26 maggio 2018
Under 14

Triangolare: Ruggers Tarvisium - Rugby Casale - Rugby Rovigo

 

Formazione: Masetto, Miglioranza, Cavazza, Battagli, Zanata, Toffolo, Francescato, Valeri, Petrin, Milan, Donà, Aloisio, Arrigoni, Nicoletti e Tabarin; All. De Kleva, Feletti e Vivian.

Casale - Rovigo : 12 - 28 (P.T.7 - 21)

Tarvisium - Rovigo : 7 - 28

P.T. 5° m. RO tr 0 - 7; 8° m. RO tr 0 - 14; 12° m. RO tr 0 - 21.
S.T. 8° m. Arrigoni tr. Francescato 7 - 21; 11° m. RO tr 7 - 28

Casale - Tarvisium : 12 - 7

P.T.: 5° m. Casale 5 - 0; 12° m. Battagli tr Francescato 5 - 7;
S.T. 13° m. Casale tr 12 - 7.

Ultima giornata di campionato per i giovani ruggers che ci vede impegnati in un triangolare con Rovigo e Casale.
Come ogni anno, in vista della stagione successiva si dà spazio ai giovani, schierando una formazione inedita sui 3/4 nel match contro il Rovigo. Il Rovigo prende subito possesso del campo e della palla e mette sotto le magliette rosse con numerose percussioni trovando più volte la meta, anche se con difficoltà grazie alla buona difesa dei ruggers. Da parte nostra, una meta nel secondo tempo dimostra che se muoviamo la palla e acceleriamo, riusciamo a trovare gli spazi giusti.
Di tutt'altra risma la partita col Casale, sarà la rivalità casalinga, sarà la meta all'ultimo al Puffo, la partita si scalda subito, e vede le due squadre fronteggiarsi a viso aperto, con capovolgimenti continui di fronte.
Alla fine la spunta il Casale per una meta come al torneo Puffo.
Rammarico nella seconda partita per non essere riusciti a gestire e controllare meglio il gioco.
Per quanto riguarda la stagione un po' travagliata abbiamo perso un po' la bussola nella linea degli allenamenti, ritrovando la nostra aggressività e il nostro spirito di sacrificio solo a fine stagione.
Noi allenatori e staff e genitori e tutta la Tarvisium, siamo comunque fieri e orgogliosi di questo gruppo perché ha dato l'anima in campo, giocando sempre con correttezza e nel rispetto delle regole. Per noi è la miglior vittoria a livello di crescita educativa, anche perché sappiamo che a lungo andare, chi è abituato a fare scorrettezze verrà punito con arbitraggi più accurati, chi gioca corretto verrà premiato. L'esempio tutti gli anni ce li danno le under16 e under18 che si stanno facendo sempre di più valere nel campionato élite.
Continuiamo a farci il culo quadrato e a portare in alto il nostro onore e la nostra correttezza.

 

Avanti Ruggers!

Vi aspettiamo per gli allenamenti dalle 18:30 alle 20:00 per i 2004 martedì giovedì venerdì e per i 2005 lunedì martedì giovedì stesso orario.
Saranno allenamenti per rinforzare il fisico e la testa (fisico forte testa forte) e per divertirsi giocando un po' a touch, calcio gaelico, baeon, rugby australiano e briscola.

vai alla gallery

 

 

under 14 - 12/13.05.18

IMG 4592

 

Sabato-domenica 12-13 maggio 2018
Under 14

Torneo “Citta di Treviso”

Formazione

Aloisio Simone Arrigoni Matteo Battagli Ettore Cavallin Matteo Cavazza Jason Cremona Vincenzo De Biasi Tobia Donà Francesco Fantin Pierfrancesco Francescato Pietro Grippo Belfi Giovanni Heddaji El Mehdi Masetto Enrico Merlo Tommaso Miglioranza Nikolay Milan Mattia Nicoletti Angelo Petrin Jacopo Tabarin Davide Valeri Andrea Zanata Federico; all. De Kleva Fabrizio, Vivian Andrea e Feletti Federico.

 

40° trofeo città di Treviso

Sabato 12 e domenica 13 i nostri giovani ruggers sono stati impegnati nella tradizionale due giorni che compone il trofeo città di Treviso, giunto ormai alla quarantesima edizione.
L'under 14 è di base a Paese dove nella prima giornata affrontiamo le quattro partite del gironi di qualificazione.

La prima è col rugby Sondalo, un avversario abbordabile, ma iniziamo abbastanza sottotono e ci troviamo in difesa, senza riuscire a contrattaccare a causa dei troppi errori di handling. Così la partita finisce in parità. Un po' di delusione, ma siamo solo all'inizio.

Il match successivo, contro una delle due squadre del Valsugana (quella dei 2004), sulla carta è molto più duro, ma l'atteggiamento con cui entriamo in campo è totalmente diverso: siamo pronti a lottare e nonostante una meta subita non ci lasciamo abbattere e contrattacchiamo. Purtroppo un rimbalzo ci penalizza e riescono a segnare ancora. La partita è ormai persa perché i dodici minuti non ci permettono di recuperare il gap, ma lo stesso dimostriamo grande orgoglio e forza di volontà e riusciamo a marcare prima del fischio finale. Alla fine è una grande prova di forza della squadra, anche se il tabellone non è dalla nostra parte.

La terza partita che giochiamo nel pomeriggio contro il Bologna purtroppo è un'altra storia; ci dominano fisicamente sin da subito e la pausa ha fiaccato le nostre capacità di reazione, subiamo diverse mete e usciamo sconfortati dal campo.

Per fortuna abbiamo un'ultima possibilità di rifarci: l'avversario è una compagine portoghese che abbiamo visto giocare in mattinata e sa esprimere un buon rugby. È una battaglia e per vincerla bisogna dimostrare di meritarlo tirando fuori tutta la nostra aggressività. Alla fine, dopo ripetuti tentativi, riusciamo ad andare in meta all'ultimo minuto. Una piccola grande soddisfazione che chiude la prima giornata, che è stata un po' altalenante, ma che lascia un solco positivo nello spirito per l'indomani.

Siamo quindi nel gruppo delle terze classificate e dobbiamo affrontare l'altra squadra del Valsugana e il Casale. Sono due partite simili, entrambe equilibrate e alla fine le perdiamo entrambe per un soffio. Tuttavia sono due incontri per noi positivi, in linea con l'ultimo di sabato: abbiamo giocato dando il massimo e dimostrando di essere una squadra che se vuole può essere davvero combattiva.
Questo infatti portiamo a casa da questo torneo, tralasciando aspetti più tecnici: abbiamo visto una squadra che sa affrontare le partite col giusto impegno e la giusta carica emotiva. È stato perciò un momento di crescita significativo proprio da questo punto di vista, un momento da tenere a mente per ricordarsi sempre come si deve andare in campo prima di ogni partita.

Al di là della classifica e dei vari punteggi, bravi ragazzi! È stato bello vedervi finalmente uscire dal campo insanguinati e sofferenti ma con gli occhi pieni della gioia profonda che chi ha giocato a rugby conosce bene. Ci avete resi orgogliosi di allenarvi!

Infine un grazie immenso ai genitori, i migliori supporter, che ci hanno sempre sostenuto e si sono divertiti con noi in queste due giornate.

 

IMG 4594

under 14 - 28.04.18

DSC 0991

 

 

Sabato 28 aprile 2018
Under 14

Rugby Udine vs Ruggers Tarvisium 87 - 0

Formazione
Miglioranza, Petrin, Cavallin, Arrigoni, Cavazza, Tabarin, Francescato, Milan, De Biasi, Nicoletti, Heddaj, Battagli, Valeri, Cremona, Bertoldo, Zuliani Italo e Zuliani Vittorio; all. De Kleva, Vivian e Feletti.

Amara trasferta in terra friulana per i giovani ruggers. La Tarvisium entra in campo con il piede sbagliato e si fa infilare più volte dai pari età udinesi.
Finalmente dopo 10 minuti, iniziamo a reagire e ad arginare l'attacco friulano e a produrre gioco e verso la fine del primo tempo a segnare anche la prima ed unica meta della partita.
Il secondo tempo è una fotocopia del primo.
Di positivo la reazione dei ragazzi agli assalti avversari, ma in settimana bisognerà lavorare il movimento generale e soprattutto il riposizionamento dopo il punto d'incontro.

Un ringraziamento particolare ad Italo e Vittorio che ci hanno dato una grossa mano sia in attacco che in difesa e speriamo di averli di nuovo presto in squadra con noi.

 

DSC 0929DSC 0251

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Under 14 - 21/22.04.18

U14 2017 18 foto

 

 

Under 14
sabato 21 e domenica 22 aprile

Trofeo Pesciolino 2018

XIV Memorial Andrea “Juba” Scagliotti

Elba Rugby - Portoferraio - Isola d'Elba

 

Formazione
Battagli, Bertoldo, Cavallin, Cavazza, Cremona, Donà, Fantin, Francescato, Grippo Belfi, Hrddaji, Manebte, Masetto, Milan, Nicoletti, Petrin, Pietrobon, Tabarin, Toffoloe Zanata; all De Kleva e Feletti.

I nostri giovani ruggers sono stati protagonisti di un intenso fine settimana di rugby all'isola d'Elba, dove hanno preso parte al Trofeo del Pesciolino - Memorial Andrea “Juba” Scagliotti - organizzato dagli amici dell'Elba Rugby.  Insieme allo staff di allenatori (Fabrizio e Federico) e di dirigenti e accompagnatori (Andrea Tabarin, Adriano, Andrea Cavallin e Donatello) si parte venerdì mattina presto, viaggio in pullman e poi traghetto a Piombino. Arriviamo a Portoferraio nel primo pomeriggio e possiamo rifocillarci con il pasto preparato dal nostro mastro cuciniere Cavallin. Alloggiamo a Biodola appena sopra la spiaggia e finalmente possiamo goderci il primo bagno della stagione, un po' freddina l'acqua, ma fuori è caldo e si sta bene. Segue una piccola sessione di beach rugby, per muoverci un po' dopo svariate ore di corriera. Cena e poi tutti “subito” a letto “senza fare storie” in vista del torneo dell'indomani.

Sabato mattina ci trasferiamo ai campi dove ci aspetta una magnifica giornata di rugby sotto il sole dell'Elba, anche troppo caldo, visti i risultati sulla pelle, che brucia ancora dopo un paio di giorni. Siamo sei squadre: due dei padroni casa (una formata insieme al rugby Ospitaletto) e poi Etruria Piombino, Biella e i nostri conterranei del Mirano, anche coinquilini, visto che ce li siamo trovati in albergo. La prima partita la giochiamo con l'Elba-Ospitaletto, iniziamo un po' addormentati e ci facciamo sorprendere da un paio di ottimi giocatori che fatichiamo molto a fermare e segnano più volte. Riusciamo a fare una meta ma comunque si finisce sul 24 a 7 dopo venti minuti di gioco; non un grande inizio ma saranno loro a vincere meritatamente il torneo nel pomeriggio, fatto che dimostra che avevamo davanti un avversario molto tosto. Con la seconda partita, contro l'Etruria-Piombino, ci giochiamo la possibilità di accedere al terzo-quarto posto. Non ci facciamo abbattere dal risultato del primo match e entriamo in campo con tutt'altro spirito, riusciamo a tirare fuori una buona aggressività e a impedire i tentativi di andare in meta degli avversari con una buona difesa. Noi riusciamo invece ad andare oltre due volte e portiamo a casa la partita, questa volta certamente positiva, non solo per il risultato, ma soprattutto per la voglia messa in campo da tutta la squadra. Nel pomeriggio quindi ci giochiamo il bronzo in un derby tutto veneto con gli amici di Mirano. Fa caldo e si sente la tensione (la sera ci dobbiamo ritrovare in albergo). La partita inizia con una buona intensità di gioco e sembra essere in equilibrio. Loro riescono a penetrare e a segnare per primi, ma pochi minuti dopo rilanciamo con una bellissima meta di squadra in bandierina, che dimostra che non vogliamo mollare. Nel secondo tempo il Mirano riesce a prendere di più l'iniziativa e ci troviamo costretti in difesa. Alla fine grazie alla maggiore fisicità e alle buone capacità, gli avversari riescono a rompere la partita, segnano più volte e il risultato finale è 24 a 7. Peccato per il punteggio di quest'ultimo scontro, ma abbiamo dato il massimo di quello che potevamo fare in quel momento e loro sono stati più bravi. Nel complesso il torneo non è stato male, si poteva fare meglio soprattutto nella prima partita, ma ci siamo riscattati nelle ultime due, almeno dal punto di vista dell'atteggiamento in campo come squadra e della voglia di combattere.

Dopo una giornata di caldo e fatica ci aspetta una sessione di crioterapia: rientriamo a Biodola e possiamo recuperare dalle botte e dagli sforzi della giornata con un bel bagno nell'acqua fresca e limpida dell'isola… peccato non poterlo fare più spesso! La sera relax e riposo prima del rientro a Treviso. Rimane però un'ultima tappa prima di tornare nella penisola. Soprattutto per rispondere a un desiderio tanto sentito dai ragazzi, non possiamo negargli la visita storico-culturale al centro di Portoferraio, con un percorso panoramico tra le fortificazioni medicee che avrebbero tanto voluto poter proseguire più a lungo. Purtroppo era rimasto giusto il tempo per l'ultimo ottimo pranzo (di pesce per i più fortunati) preparato dagli ospiti del rugby Elba, che non possiamo non ringraziare vivamente per la buonissima cucina e la calorosa accoglienza, che ci ha fatto sentire il legame storico tra le due società impersonato dal nostro Penta sceso anche lui per il memorial.
Nel complesso è stata un'esperienza sicuramente intensa, divertente e da ricordare per i ragazzi, che hanno potuto vivere il rugby in una realtà completamente diversa da quella dei campi veneti, in un paesaggio e in un mare stupendi in mezzo a gente simpaticissima. Sicuramente un passo in avanti nel percorso di crescita dei singoli e della squadra anche a prescindere dagli aspetti più strettamente legati al gioco.

vai alla gallery

 

 

Under 14 - 14.04.18

DSC 0966

 

Sabato 4 aprile 2018
Under 14
Ruggers Tarvisium - San Marco Rugby VE Mestre 103-0

Formazione
Zanata, Tabarin, Manente, Attigoni, Toffolo, Petrin, Francescato, Cavallin, Cavazza, Fantin, Donà, Battagli, Aloisio Scorza Testa, Heddaji, Nicoletti e De Biasi; All. De Kleva, Feletti e Vivian.

Cartellino gara
P.T.: 1° m Manente tr Francescato 7-0; 3° m Arrigoni tr Francescato 14-0: 5° m Cavazza tr Francescato 21-0; 7° m Cavallin tr Francescato 28-0; 10° m Toffolo tr Francescato 35-0; 12° m Arrigoni tr Arrigoni 42-0; 15° m Petrin tr Cavallin 49-0; 19° m Manente tr Cavallin 56-0.
S.T.: 4° m Toffolo tr Pietro 63-0; 7° m Francescato tr Arrigoni 70-0; 9° m Francescato tr Arrigoni 77-0; 11° m Cavazza 88-0; 21° m Toffolo tr Arrigoni 96-0; 24° Arrigoni tr Arrigoni 103-0.

I giovani ruggers dell'U14 tornano a vincere con una buona prestazione e una vittoria di larga misura contro i pari età del San Marco.

Entriamo in campo con la giusta convinzione e riusciamo a imporci fin da subito sugli avversari. Segnamo molte mete, tante individuali, ma alcune, decisamente le migliori, più di squadra, nelle quali si è vista una buona capacità di muovere la palla, sfruttare gli spazi e creare continuità di gioco con i sostegni. Continuiamo a lavorare in settimana per migliorare anche la difesa e i punti d'incontro, ma nel complesso il riscontro non può non essere più che positivo.

Una buona iniezione di fiducia prima di affrontare la trasferta all'isola d'Elba che ci risolleva dopo tre partite dure. Diamo il massimo in allenamento questa settimana e cerchiamo di mettere in campo lo stesso atteggiamento sabato prossimo a Portoferraio!

vai alla gallery

 

Under 14 - 07.04.18

DSC 0880 

 

Sabato 7 aprile 2018

Under 14

Rugby Feltre vs Ruggers Tarvisium 57 - 5

Formazione
Zanata, Grippo Belfi, Cavallin, De Biasi, Toffolo, Francescato, Tabarin, Milan, Petrin, Miglioranza, Donà, Battagli, Aloisio Scorza Testa, Nicoletti, Heddaji, Cavazza e Cremona; all. De Kleva e Feletti.

Cartellino gara
P.T.: 4° m. Feltre 5-0; 10° m. Feltre + tr. 12-0; 13° m. Feltre 17-0; 17° m. Feltre + tr. 24-0; 24° m. Feltre + tr. 31-0.
S.T.:1° m. Zanata 31-5; 7° m. Feltre + tr. 38-5; 11° m. Feltre + tr. 45-5; 13° m. Feltre + tr. 52-5; 25° m. Feltre 57-5.

Un'altra dura sconfitta per i giovani ruggers impegnati con la controparte feltrina. Nonostante un inizio non dei peggiori non riusciamo a ingranare e ci facciamo mettere sotto dagli avversari per tutto il resto della partita.
Ancora una volta appena la bilancia inizia a pendere dalla parte dell'avversario ci blocchiamo e non riusciamo più a giocare. Cerchiamo di trovare un po' più di convinzione e allo stesso tempo di serenità nell'affrontare le partite: non si tratta di andare al patibolo, ma di confrontarsi con ragazzi come noi, magari qualche volta più grossi o più organizzati, ma comunque sempre un'under 14.
Siamo in un momento di difficoltà, però non dobbiamo abbatterci. Continuiamo a lavorare e proviamo ritrovare una squadra di ruggers sabato prossimo, in vista della trasferta all'isola d'Elba.

 

vai alla gallery

 

 

web tarvisium rugby 2018

 

 

assemblea2018

 

 

5-x-1000

 

presa al volo / n°52

presa al volo / n°52

  presa al volo / n°52 - 15.06.18   ciao Simo!     Mi ricordo il giorno che sei arrivato al campo accompagnato da tuo papà, il mitico “Pana”. Nei tuoi occhi si vedeva la decisione e la vivacità. Avevi deciso, tu avevi deciso, di venire a giocare con noi,...

elba locandina tagl

 

 

banner super12 2018 finale

 

banner super10 2018 finale

 

banner super8 2018 finale

 

 

banner web superX 2018

 

 

estrattibanner web