CIVFIRCIV  Facebbok-tarvisium   YouTube-Tarvisium      

tutte le Gallery del SuperX

bandierine

 

tutte le Gallery del SuperX 2017

 

cliccando su una delle 3 anteprime presenti in ogni gallery, scorrendo con le frecce laterali è possibile visualizzare tutte le immagini presenti in ogni gallery

Super8

gallery inizio torneo
gallery squadre
gallery in campo
gallery premiazioni
gallery mix


Super10

gallery inizio torneo
gallery in campo 1
gallery in campo 2
gallery premiazioni
gallery mix


Super12

gallery inizio torneo
gallery squadre
gallery in campo
gallery premiazioni
gallery mix

 


per chi fosse interessato alle immagini realizzate da D4image, presente sabato all'evento (under 8 e under 10), è possibile visionarne le anteprime (solo foto squadre/gruppi) al seguente indirizzo:

http://www.d4image.com/anteprime/

per chi fosse interessato alle immagini singole dovrà, sulla base della foto di squadra, indicare quale è il ragazzo interessato e farne richiesta via mail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

I costi sono
5 euro per immagine digitale inviata via mail
10 euro per stampe 15x20
15 euro per stampe 20x30
In caso di più stampe è possibile avere un piccolo sconto.

 

 

Super(X)FISCHIETTI!

IMG 0374

 

Super(X)FISCHIETTI!

 

Intanto che, sabato e poi domenica scorsi, Guido Feletti, il presidente della Tarvisium, in attesa di assistere agli incontri, dava il benvenuto alle squadre delle 8 Società, che ordinatamente raccolte sotto i pali, erano ormai in procinto di entrare in campo per giocare il loro SuperX, dagli spogliatoi si avviavano verso i campi alcune eleganti figure, assolutamente insolite nel mondo minirugby: arbitri federali nelle loro sgargianti divise colorate! Alla loro disponibilità e al loro generoso contributo l'evento deve una parte fondamentale del suo successo.

Fin dalla prima edizione, il Super8 dello scorso anno, il gruppo arbitri di Treviso, coinvolto dal carattere innovativo del progetto, non ha mancato di offrire il proprio consistente apporto allo sviluppo di alcuni inderogabili requisiti tecnici e comportamentali, necessari a completare la proposta educativa di quanti, a vario titolo, partecipano al torneo: giocatori, educatori, accompagnatori e genitori.

Ai ragazzi innanzitutto, per far passare - chiaro e netto - il "messaggio" che la figura dell'arbitro non è - e non lo sarà mai nel loro futuro - una figura estranea, "ostile" e sanzionatoria, ma anzi, al contrario, la sua presenza e la sua competenza è e sarà indispensabile garanzia dello spirito del gioco del rugby, di quello spirito che ha dato origine e significato al regolamento.

Avendolo al loro fianco i bambini cominciano a imparare a riconoscere che l'arbitro è la donna o l'uomo che agevola attraverso i suoi gesti, le sue indicazioni e le sue spiegazioni, il loro "diritto di giocare" rispettando le regole e che il suo solo scopo è quello di tutelare chi non le infrange e di salvaguardare la loro incolumità.

Per gli educatori e per i volenterosi accompagnatori osservare il modo fermo e tranquillo con cui l'arbitro conduce l'incontro, la sua precisa gestualità, la posizione che prende di volta in volta sul terreno per non ostacolare il movimento dei giocatori e del pallone, la sua capacità di "sedare" con autorevolezza i piccoli screzi che sorgono tra i giocatori, di placare le "contestazioni", di riportarli sempre al gioco “giocato”, di spiegare le proprie decisioni, l'arbitro offre indicazioni preziosissime sui comportamenti ai quali bisogna ispirarsi quando si dirigono le partite soprattutto quando queste vengono arbitrate dai colleghi, e come sia determinante attraverso questi comportamenti vincere l'insidiosa cultura dell'alibi superando la tentazione di trasferirla nei propri ragazzi.

Ai genitori - naturalmente assistiti in ciò dai dirigenti delle Società che hanno a cuore il desiderio di preservare il nostro sport dalle "moderne derive culturali" - gli arbitri dimostrano che il principio di autorità nel rugby ha un valore "sacrale" e non trattabile; che il rispetto delle regole e di chi ha il compito di farle rispettare è un valore inderogabile del nostro gioco, la pietra su cui si fonda la sua eccezionale singolarità.

Sono stati, crediamo, molto interessanti e istruttivi i tre incontri - uno per ogni categoria - tenutisi prima dell'inizio delle partite tra il gruppo degli educatori di tutte le Società partecipanti e il gruppo degli arbitri, durante i quali si sono collaborativamente concordate le principali linee guida degli arbitraggi, relative alle capacità tecniche e ai differenti livelli di competenza delle squadre, consentendo ai ragazzini meno esperti di “sbagliare un po' di più” senza per questo essere immediatamente frustrati nelle loro timide ma entusiasmanti iniziative, sanzionati per un colpo non voluto o interrotti per una veniale imperfezione; ai più esperti di valutare più severamente e con maggiore attenzione, grazie alle proprie maggiori competenze, la liceità e l'efficacia dei propri comportamenti.

Siamo convinti che anche a loro, agli arbitri, questa particolare esperienza abbia offerto una singolare opportunità per riflettere, una volta di più, sulla propria fondamentale e insostituibile funzione e sul significato profondo della propria opera, tastando con mano "la regola" direttamente là dove essa si genera: nel gesto acerbo di un bambino, nel maldestro controllo di un passaggio, in uno scontro scoordinato... nel gioco semplice e ancora informe dei piccoli rugbysti.

Siamo loro grati, infinitamente grati, per come, soffrendo nel calore dello scorso week end, hanno svolto in maniera magnifica e professionale il loro " lavoro". Siamo oltremodo felici per quanto la loro simpatia e il loro dialogo abbia coinvolto l'interesse dei ragazzi della "14" e della "16" che facevano i direttori di campo e dell'abilità con cui li hanno indirizzati e guidati verso le loro prime esperienze direttive. Ai nostri sinceri complimenti, alla profonda riconoscenza aggiungiamo la speranza che questa collaborazione possa continuare e crescere nel tempo, con la certezza che le future fortune del nostro gioco parimenti risiedono nei fischietti degli allenatori e nei fischietti degli arbitri.

Gibe

 

grazie SuperFISCHIETTI!!!

 

clicca sulle immagini per ingrandirle 

IMG 0264

IMG 0347IMG 0387

IMG 0491IMG 6370IMG 6691DSC 2309IMG 0434DSC 2368

 

si è concluso il superX!!!

IMG 2409 rit tagl rid

 

si è concluso il Tarvisium SuperX

 

Nel pomeriggio di domenica 11 giugno si è concluso il Tarvisium SuperX, torneo dalla "formula" innovativa organizzato dalla Ruggers Tarvisium con la fattiva e fondamentale collaborazione (intesa come attitudine al lavoro di gruppo, al dialogo e alla comunione di intenti) di altre sette società: Benetton, Feltre, Mogliano, Parma Young, Valsugana e Villorba.

 

La manifestazione, cominciata sabato mattina e conclusasi domenica nel primo pomeriggio, ha visto confrontarsi i giocatori delle 8 Società obbligatoriamente suddivisi oltre che, naturalmente, per categorie di età anche per livelli di competenza.

Questa particolarità rappresenta sicuramente la caratteristica principale del modello Super X: non solo le Società devono schierare tutte le proprie formazioni (3 under 8, 3 under 10 e due under 12) ma queste devono essere chiaramente caratterizzate dal diverso ed evidente grado di maturità tecnica dei loro componenti, assicurando così a tutti i bambini l'opportunità di misurarsi in un confronto equilibrato solo con giocatori opponenti con lo stesso livello di esperienza e con caratteristiche simili. In questo modo viene loro permesso di concorrere come a tutti gli altri suoi compagni, a prescindere dalla loro bravura e del loro attuale livello di abilità alle fortune della propria Società.
A tutti i bambini vengono garantite, cioè, le medesime opportunità di divertimento di gioia competitive e di crescita.

Gli oltre 750 giocatori, accompagnati da uno staff di educatori e dirigenti composto da oltre 100 persone, hanno dato vita a bellissimi momenti di gioco con il sostegno delle loro famiglie che li hanno educatamente incitati dal bordo campo prima della tradizionale festa collettiva del terzo tempo.

L'evento è stato anche e soprattutto un'occasione per l'accrescimento tecnico di chi opera nel rugby di base. Gli educatori delle Società hanno infatti avuto l'opportunità, in modo inconsueto e con spirito ecumenico, di incontrarsi, confrontarsi e compiere interessanti valutazioni sulle loro differenti esperienze educative. Hanno poi partecipato a un breve ma interessantissimo "stage" sulla centralità di un attento e accurato sviluppo delle attitudini motorie e coordinative nei bambini, tenuto da Fabio Colbertaldo esperto uomo di rugby e di scienze motorie. Inoltre la presenza del Tecnico Regionale Matteo Mazzantini, del presidente del Comitato Regionale Marzio Innocenti, del Consigliere della F.I.R Zeno Zanandrea (che ha gentilmente premiato le vincenti delle tre categorie) hanno loro permesso di monitorare l'evoluzione di una parte consistente del nostro movimento e di testimoniare il vivo interesse istituzionale verso le sperimentazioni che mirano, attraverso una ben indirizzata evoluzione delle caratteristiche tecniche e soprattutto psicomotorie dei nostri piccoli atleti, al miglioramento e al consolidamento del rugby di base vera e unica potenziale garanzia del futuro del nostro sport.

Con questo spirito i trofei Super 8, Super 10 e Super 12, vinti rispettivamente, ex aequo, da Parma Young e Verona Rugby, dal Benetton Treviso, e, ancora ex-aequo, dal Mogliano e dal Valsugana non hanno titolo definitivo. Saranno custoditi per un anno, corredati dal simbolo delle squadre vincitrici e dalla data, nelle sedi di queste Società (gli ex aequo saranno tenuti per sei mesi ciascuna dalle due Società risultate vittoriose) ma saranno rimessi in gioco nella prossima edizione.
Un grazie speciale agli sponsor che ci hanno sostenuto con entusiasmo e generosità e ai moltissimi che in tanti modi hanno supportato questa faticosa ma entusiasmante esperienza.

Ci pare giusto e doveroso non trascurare un altro altrettanto se non ancor più importante aspetto emerso nel corso della manifestazione - che al di là di qualche piccola rettifica che questa particolare esperienza ci ha indicato come necessaria per poterla immaginare ancora migliore nelle prossime edizioni - ci ha gratificato dell'impegno che ci siamo presi nel darle vita. Ci riferiamo a quel "clima" particolarmente sereno e appagante che abbiamo respirato alla fine delle varie "tranches" del SuperX, cogliendo nell'espressione, negli occhi e nelle parole dei ragazzi, degli accompagnatori degli educatori e dei genitori dei ragazzi di tutte le Società, la soddisfazione di aver partecipato, malgrado i disagi della stagione e molto spesso della distanza a questo gioioso e piuttosto particolare evento.
Ai genitori, siamo convinti, questo "clima" molto spesso estraneo alla cultura sportiva di chi non ha un profondo vissuto rugbystico, gioverà probabilmente moltissimo nell'indurli, una volta di più, a meditare sul positivo significato dell'appartenenza e sullo specifico competere rugbystico, così filosoficamente e comportamentalmente distante dalla maggior parte dalle altre forme di competizione collettiva.

Infine, siamo perfettamente consapevoli che questa manifestazione non sarebbe stata possibile senza il contributo determinante dei moltissimi che con il loro sforzo, il loro impegno e il loro lavoro, hanno permesso alla macchina organizzativa di muoversi in modo quasi perfetto. Dall'antico popolo della Tarvisium, al più recente e appassionato, alle mamme e ai papà che rinunciando di veder giocare i loro figli, hanno presidiato le posizioni in segreteria, al computer individuando i segni che lo identificano, nel web, nella club-house, nelle cucine, nei banchetti esterni, nella predisposizione dei campi di gioco, nell'organizzazione degli incontri, nell'arbitrarli, nel fotografarli e filmarli, nel ripristinare le attrezzature impiegate e le strutture. E' a loro che deve arrivare il grazie più enorme e riconoscente: un grande HIP HIP HURRÀ che si leva da sotto il grande bandierone sventolante tra i pali delle porte, col simbolo del SuperX e quello delle 8 società sorelle unite nella festa.


Al nuovo generoso gigante che si è mosso! Grazie, grazie, grazie a tutti!

 

appuntamento al prossimo

Tarvisium SuperX

 

vai alla classifica finale

vai all'articolo Super(X)FISCHIETTI!

vai ai risultati delle partite Super8

vai ai risultati delle partite Super10

vai ai risultati delle partite Super12

vai alle foto-gallery

vai all'articolo di presentazione dell'evento

vai alla pagina/evento dedicata su facebook

 

banner web superX 2017 sponsor

 

8^ memory cup

18449680 1876993155898273 8383702755866113793 o

 

8^ Memory Cup

Torneo di RUGBY TOUCH organizzato da Decima Regio Rugby Club,
valido per la classifica al Campionato Italiano di ITALIA TOUCH con ranking B.

 

sabato 17 giugno 2017

presso i nostri impianti - Ruggers Tarvisium

 

perchè memory

La Memory Cup è la famosa coppa istituita per ricordare i tantissimi giovani di tutte le nazionalità caduti sul fronte italiano nella ormai famosa linea del Piave , del Monte Grappa e degli altipiani . La meglio gioventù dell’ 900, quella del sogno del benessere, di una vita migliore, del nuovo che bussava alla porta si è fermata ed è sepolta lungo una lunga cicatrice fatta di ossari e cimiteri che attraversa l’ Europa, dalla sabbie dell’ adriatico alle terre alte delle fiandre.
La Memory si gioca a giugno per ricordare la battaglia del solstizio.
Lo sport è sinonimo di fratellanza ed amicizia ed il rugby è una grande disciplina nella quale non ci sono nemici , ma solo avversari. Il rispetto per l avversario, il finire assieme dopo due tempi combattuti tutti in un terzo tempo è l ‘essenza dello sport, del rispetto della persona e della crescita personale basata su amicizie che durano per una vita.
Ricordare giocando, ricordare sorridendo, ricordare tutti assieme , in molte lingue diverse in un campo o davanti ad una birra , questo è il nostro modo di non dimenticare oggi i ragazzi di ieri ,quelli che non hanno potuto avre una giovinezza per divertirsi.

 

il programma

ore 9:00 ritrovo squadre

ore 9:15 riunione dei capitani

ore 9:30 inizio del torneo

ore 13:00 pausa pranzo

ore 15:00 semifinali

ore 18:00 Finale

ore 19:00 Premiazioni

ore 19:30 Inizio terzo tempo

 

le squadre

Tarvisium asd

Decima Regio asd

Bandiga Rovigo

DolomitiTOuch

Decima Senators

Young Ruggers

Orange Belluno

Treviso knights

Tiki Anzac italiani

 

vi aspettiamo!

 

super 12 - classifica finale - 11.06.17

IMG 2545rid

 

classifica finale Super 12

 

prime classificate, a parimerito - Mogliano e Valsugana

terza - Verona

quarta - Benetton

quinta - Parma

sesta - Villorba

settima - Tarvisium

ottava - Feltre

 

IMG 2612rid

 

super 12 - live partite, risultati - 11.06.17

banner fb si parte super12 2017

 

clicca e vai alla classifica finale

 

le partite:

 

7° turno

LIVELLO 1
Tarvisium vs Benetton 0-1 
Verona vs Mogliano 0-1
Parma vs Feltre 3-0
Valsugana vs Villorba 5-1

LIVELLO 2
Tarvisium vs Benetton 0-3
Verona vs Mogliano 2-1
Parma vs Feltre 4-0 (a tavolino)
Valsugana vs Villorba 4-0

 

6° turno

LIVELLO 1​
Mogliano​ vs ​Parma​ 0-4
Villorba​ vs​ Verona​ 0-3
Benetton​ vs ​Valsugana​ 1-2
Feltre​ vs​ Tarvisium 3-0

LIVELLO 2​
Mogliano ​vs ​Parma​ 6-2
Villorba​ vs ​Verona​ 1-3
Benetton​ vs ​Valsugana​ 2-1
Feltre​ vs ​Tarvisium​ 0-4 (tavolino)

 

5° turno

LIVELLO 1​
Tarvisium ​vs ​Mogliano​ 0-4
Benetton ​vs ​Feltre​ 3-2
Verona​ vs ​Valsugana​ 0-3
Parma​ vs ​Villorba​ 3-0

LIVELLO 2​
Tarvisium​ vs​ Mogliano​ 0-5
Benetton​ vs​ Feltre 4-0 (tavolino)​
Verona​ vs ​Valsugana​ 0-0
Parma​ vs ​Villorba​ 1-5

 

4° turno

LIVELLO 1​
Mogliano ​vs ​Benetton​ 1-0
Villorba ​vs ​Tarvisium​ 2-0
Verona ​vs ​Parma​ 0-1
Valsugana ​vs ​Feltre​ 4-2

LIVELLO 2​
Mogliano ​vs ​Benetton​ 3-0
Villorba ​vs ​Tarvisium​ 7-0
Verona​ vs​ Parma​ 8-1
Valsugana ​vs ​Feltre​ 4-0 (tavolino)

 

3° turno​

 

LIVELLO 1​

Tarvisium ​vs ​Verona​ 0-2
Benetton ​vs ​Villorba​ 2-0
Feltre​ vs​ Mogliano​ 0-2
Parma ​vs ​Valsugana​ 0-2

LIVELLO 2​
Tarvisium ​vs ​Verona​ 0-8
Benetton ​vs ​Villorba​ 1-1
Feltre​ vs ​Mogliano​ 0-4 (tavolino)
Parma ​vs ​Valsugana​ 0-5

 

2° turno


LIVELLO 1
Villorba vs Feltre 4-0 (a tavolino)
Verona vs Benetton 1-1 
Parma vs Tarvisium 4-1
Valsugana vs Mogliano 0-1

LIVELLO 2
Villorba vs Feltre 4-0
Verona vs Benetton 0-0
Parma vs Tarvisium 4-1
Valsugana vs Mogliano 4-1

 

1° turno

LIVELLO 1
Mogliano ​vs​ Villorba​ 1-1
Tarvisium​ vs ​Valsugana​ 0-4
Benetton​ vs ​Parma​ 2-2
Feltre ​vs ​Verona​ 4-0

LIVELLO 2
Mogliano ​vs ​Villorba​ 1-1
Tarvisium​ vs ​Valsugana​ 0-4
Benetton ​vs ​Parma​ 1-0
Feltre​ vs ​Verona​ 0-4 (a tavolino)

 

banner web superX 2017 sponsor